Il toro da monta

Una coppia sta facendo una passeggiata in campagna, incontrano un contadino a fianco di una staccionata diero la quale c’è un toro maestoso.

“Complimenti, che bel toro” fa il marito.

Il contadino risponde: “E pensi che fa almeno 4 o 5 monte al giorno!”

La moglie interviene: “Hai sentito caro?”

Il marito chiede allora: “Ma sempre con la stessa vacca?”

Il contadino: “Ovvio che no: ogni volta una diversa!”

“Hai sentito cara?”

La scommessa

Un nonnetto ancora arzillo se ne va a passeggio per il parco col proprio nipotino. Intravedono un lombrico bello grosso in un’aiula ed il nonno, per scherzare dice: – “Pierino, ti darò 10 euro se riuscirai a infilare questo lombrico nella sua tana!”

Pierino ci pensa un attimo, poi parte di corsa, rientra in casa, va dritto filato in camera della sorella e ne riesce portando con se una bomboletta di lacca. Raggiunge il nonno, raccoglie il lombrico e lo stecchisce ben bene spruzzandolo abbondantemente di lacca, dopodichè facilmente lo riinfila nel suo buchino. Il nonno, sorpreso e meditabondo, si congratula e gli dà i 10 euro scommessi.

Il giorno dopo nonno e nipote si incontrano di nuovo, ed il vecchietto tira fuori e porge altri 10 euro.

Pierino: “Ma nonno… la scommessa me l’hai già pagata ieri!”

“Si lo so… ma queste te le manda nonn…”

La crisi immobiliare

Al bar lui e lei si incontrano dopo tanto tempo.

Lui: “Ciao, quanto tempo che non ci vediamo. Faccio l’agente immobiliare. E’ un periodo di crisi: se non vendo piu’ case ci rimetto il culo.”

Lei: “Anch’io; se non vendo piu’ il culo ci rimetto la casa!”

La conta delle palle

Un uomo dopo delle analisi dal dottore riceve una strana notizia: ha tre testicoli. Allora lui , tutto ganzo, va a vantarsi con un amico: “Sai che fra me e te abbiamo 5 testicoli?”

“Perchè , ne hai uno solo?”

La tigre

La scena si svolge al circo equestre. Lo spettacolo è eccezionale. Una ragazza mora, molto bella e seminuda, entra radiosa nella gabbia in cui sta una magnifica tigre reale. La ragazza le si avvicina un po’, poi si sdraia accanto alla belva. Questa sbotta in un ruggito agghiacciante, poi prende ad annusarla ed alla fine, come un mansueto cagnolino, prende a leccarla tutta, docile docile.

Applausi sfrenati dalla folla e intervento del Direttore del circo che, aiutandosi con un microfono, dice al pubblico: “Ed ora, signore e signori, se c’e’ qualcuno capace di fare altrettanto, si faccia avanti!”

Un tizio esclama: “Eccomi, io sono pronto …ma prima fate uscire quella bestiaccia!”